Questi nonni favolosi

Oggi, 2 ottobre, è la festa dei nonni.

Nella maggior parte dei libri per bambini e nell’immaginario collettivo, i nonni sono anziani (in alcuni casi con il bastone), sono in pensione e sono una coppia unita da cui i bambini si fanno felicemente viziare e coccolare.

A casa nostra il quadro è differente, ma non per questo meno bello o speciale. La nostra è quella che viene definita una famiglia allargata e quindi noi di nonni ne abbiamo tanti, anzi tantissimi dato che c’è ancora anche qualche rappresentanza della quarta generazione! Inoltre i nostri nonni non sono anziani e non sono in pensione. I nostri nonni vanno in moto, viaggiano molto, giocano a tennis, fanno cake design fino alle due di notte in occasione delle nostre feste e soprattutto lavorano molto. etuttocambio.com (2)

I nostri nonni non rappresentano quindi quella pietra miliare dell’organizzazione quotidiana di molte famiglie, ma non per questo sono meno presenti! La qualità della vita rappresenta per noi una priorità e questo si riflette anche su determinate scelte che abbiamo fatto, tra cui quella di vivere in una città a misura d’uomo e quella di non allontanarci troppo dai nostri super nonni!

Abbiamo una Oma che non appena rientra dai suoi viaggi di lavoro fa di tutto per farsi trovare pronta ad insegnarci ad andare in altalena o a portarci in qualche posto speciale. Abbiamo un Opa che gongola tutte le volte che i bambini vogliono giocare con lui e che prepara smalti con il succo di barbabietola. Abbiamo una vovò che usa il suo unico giorno di riposo settimanale per stare una notte e un giorno con i bambini, facendo con loro costruzioni in giardino e infornando dolci. Abbiamo un nonno M. che quando è a giro con loro è talmente orgoglioso che sembra la nazionale di calcio sul pullman della gloria ai mondiali del 2006. Abbiamo un nonno A. che non è tranquillo se in casa non ha la miglior marmellata di albicocche per loro e che non aspetta altro che addormentarsi sull’amaca con uno dei bambini sdraiato sulla sua pancia e abbiamo una nonna L. che non appena li vede inizia a giocare con loro, dimenticandosi di levarsi il cappotto e di appoggiare la borsa…per non parlare poi delle bis-nonne (che sono tre)!

I nostri nonni non sono nonni che possono andare tutti i giorni a prendere i bambini a scuola, ma sono nonni che in casi di necessità trovano sempre il modo di organizzarsi. I nostri nonni non sono in pensione, ma riescono sempre a trovare il tempo per i bambini. I nostri nonni non possono stare con noi nel quotidiano, ma ci pensano costantemente.

Per i bambini i nonni sono una garanzia, sono parte del loro concetto di vita, sono elementi della loro ritualità. Per loro, come ci siamo noi genitori, ci sono i nonni. Aspettano a gloria di vederli e regalano loro amore e sorrisi.

I nostri nonni sono innamorati dei loro nipoti, i nostri nonni, come tutti i nonni, sono speciali!

ps vederli preoccuparsi per cose che quando noi eravamo bambini non li smuovevano minimamente è troppo divertente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...